Organizzazione

Lo zaino

Per il Cammino di San Nilo lo zaino è il principale compagno di viaggio lungo il tuo percorso e la scelta di quale prendere è indispensabile visto che dovrà contenere tutto il necessario da portare ogni giorno sulle spalle per ore. Dovrà essere sicuramente uno zaino da trekking che deve permettervi di farvi camminare in maniera confortevole, ma dovrete anche essere in grado di riempirlo con il minimo indispensabile affinché non ti risulti troppo pesante. La giusta scelta per avere il miglior zaino da trekking va fatta considerando anche la vostra struttura fisica e il vostro peso corporeo. La regola consigliata sul peso massimo di uno zaino da trekking è fare in modo che non superi mai il 10% del peso corporeo di chi lo indossa. Ad esempio, se una persona pesa 80Kg, lo zaino non dovrebbe pesare oltre gli 8Kg. Questo risulta importante per assicurarsi di non portare uno zaino che gravi troppo su spalle e schiena durante le tappe, anche perché uno zaino tra i 6kg e i 9kg dovrebbe essere sufficiente per portare il necessario per affrontare tutto il Cammino, visto che nei borghi attraversati potrete trovare tutto quello che vi serve. Inoltre, mentre si cammina è importante indossare lo zaino in modo corretto per ottimizzare la distribuzione di peso su fianchi, spalle e schiena e riuscire a camminare senza sofferenze. Per essere più precisi però bisogna tenere in considerazione alcuni aspetti del proprio fisico e fare in modo che lo zaino che state per comprare vi permetta di aggiustare i suoi parametri, ovvero:

  • la cintura dell’anca
  • gli spallacci
  • le cinghie di sollevamento carico
  • il cinturino dello sterno

Prima di comprare uno zaino effettuate le misurazioni del vostro tronco e dei fianchi. Solo così potrete scegliere lo zaino della giusta misura e grandezza.

Un’altra cosa da tenere presente è anche come indossare lo zaino durante il cammino, in modo da non assumere posture sbagliate e pericolose per la schiena. Il modo corretto per tenere uno zaino da trekking è quello di tenerlo il più alto possibile con la cintura ben legate sopra ai fianchi in modo tale che il peso venga scaricato sul bacino e non sulle spalle, in modo da far lavorare di più le gambe visto che proprio lì sono presenti alcuni dei muscoli più forti del nostro corpo. 

 Altro fattore importante è il modo in cui si riempie lo zaino. Per una distribuzione corretta del peso è bene riempire lo zaino disponendo gli oggetti più pensanti in fondo e più leggeri in cima, senza trascurare il fatto che gli oggetti che vi serviranno durante la giornata di cammino (cibo, carica batterie, guida, medicinali) andrebbero messi in tasche comode e facilmente accessibili.

Disponete l’equipaggiamento e tutti gli oggetti anche secondo una logica di quali saranno quelli da estrarre per primi una volta arrivati in ostello, mettendo sotto quegli oggetti invece che utilizzate più raramente.